Biofficina Toscana - Balsamo senza risciaquo

Oggi di parlo di un prodotto che per me vince a mani basse il premio "Miglior Prodotto dell'anno"!

Si tratta del Balsamo senza risciacquo di Biofficina Toscana.





















Un balsamo senza risciacquo per capelli con estratti di frutta ricchi di zuccheri, alfa-idrossiacidi e vitamina C: kiwi toscano, albicocca, limone e ananas.

Una spremuta di frutta con fattori antiossidanti, idratanti e protettivi per il capello, potenziati dall’azione sinergica dei semi di lino e della cheratina vegetale che nutrono, rafforzano e condizionano. 


Dopo aver amato i precedenti balsami e la crema ristrutturante di Biofficina, posso dire con certezza che questo nuovo balsamo mi ha davvero stupito!
Temevo di trovare il solito prodotto da styling che va dosato con la precisione di uno speziale per evitare di ritrovarsi i capelli unti e appesantiti.. invece no, questo balsamo è assolutamente sublime!
Ci sono già altri balsami senza risciacquo in commercio, ma si tratta per lo più solo di creme disciplinanti, con resa non paragonabile a quella di un classico balsamo e che necessitano quindi l'uso di più prodotti per avere il risultato sperato.
Il nuovo balsamo senza risciacquo di Biofficina invece, è un balsamo al 100%, grazie ad un mix di molecole condizionanti (i quaternari di derivazione vegetale che si usano nei normali balsami) che permette di non ungere il capello ma condizionare come un classico balsamo.

Si presenta come una cremina leggera, quasi spumosa e con un dolce profumo fruttato.
La confezione è spray; si può spruzzare direttamente sui capelli o sulle mani (come preferisco fare io) per poi distribuirlo meglio sulle lunghezze. Può essere utilizzato sia su capelli lavati e umidi come un normale balsamo, che su capelli asciutti come styling ad esempio per ridurre l'effetto crespo e i disastri dell'umidità. Una volta spruzzato, si può subito proseguire con la propria routine, spazzolando, asciugando i capelli e tutto il resto, senza dover aspettare tempi di posa eterni. L'effetto è immediato.

I miei capelli sono lunghi circa fino a metà schiena, lisci, sottili e con le punte un po' secche. Necessitano quindi di un prodotto che risulti districante e ammorbidente senza però appesantire.
Per il primo utilizzo, temendo che potesse essere poco districante, ho applicato prima il solito balsamo e poi il balsamo senza risciacquo sui capelli già tamponati con l'asciugamano per poter valutare anche il grado di  eventuale "effetto unto" finale. Dopo l'asciugatura i capelli erano perfetti, morbidi, lucidi e leggeri.
Dal secondo utilizzo in poi, ho eliminato il passaggio del balsamo classico e mi sono limitata a lavare i capelli per poi applicare il balsamo senza risciacquo.
Risultato sempre o ancor più eccezionale: i capelli risultano districati benissimo e dopo l'asciugatura sono morbidi e leggeri! Anche le mie punte che di solito tendono ad essere un po' secche e "sparate" (cioè vanno un po' dove pare a loro..) e normalmente necessitano di più di accuratezza con spazzola, phon e styling, con questo balsamo invece appaiono subito più disciplinate e molto meno secche. Oltre che estremamente morbidi, i capelli risultano anche più lucidi, uno dei miei crucci a causa dell'acqua molto calcarea che invece solitamente tende a far apparire la mia chioma un po' opaca.

Era davvero da tempo e svariati prodotti che non ottenevo una tale resa sui miei capelli, soprattutto senza dover impazzire tra impacchi, tempi di posa e passaggi vari prima, durante e dopo lo shampoo.
Il balsamo senza risciacquo vince quindi anche in fatto di praticità, cosa non da poco soprattutto in questa stagione, quando si è sempre un po' di corsa o fuori casa (e quindi non c'è tanta voglia di portarsi dietro mille prodotti) o fa troppo caldo per star dietro ai propri capelli bisognosi di attenzione. 

Il balsamo senza risciacquo entra quindi a pieno titolo nella mia "routine capelliffera", spodestando qualsiasi altro prodotto! Ne ho già acquistata una seconda confezione per paura che possa terminare quando sono in ferie al mare!
Di seguito vi riporto la composizione del prodotto, certificato AIAB.

INCI
Aqua [Water], Glycerin, Cetyl alcohol, Stearyl alcohol, Dipalmitoylethyl hydroxyethylmonium methosulfate, Behenamidopropyl dimethylamine, Actinidia deliciosa fruit extract*, Ananas sativus (Pineapple) fruit extract, Prunus armeniaca (Apricot) fruit extract*, Citrus limon (Lemon) peel extract*, Linum usitatissimum (Linseed) seed extract*, Soy amino acids, Wheat amino acids, Arginine HCl, Serine, Threonine, Parfum [Fragrance], Benzyl alcohol, Lactic acid, Tocopherol, Benzoic acid, Dehydroacetic acid, Benzyl salicylate, Limonene, Alphaisomethyl ionone, Citronellol, Hexyl cinnamal, Linalool.
*da agricoltura biologica

Confezione: 100 ml
Prezzo: 10 €


Spero che la mia esperienza vi sia utile per scegliere i prodotti più adatti per voi..
Grazie per aver letto il post.

Alla prossima...
Ciao
Angie ^_^



TurBliss - la torba ti fa bella [review]

Oggi vi parlo di un brand un po' di nicchia, con prodotti molto particolari.


TURBLISS, azienda estone che produce cosmetici a base di torba bioattiva proveniente direttamente dalle paludi nordiche incontaminate. Nello specifico si tratta di torba balneologica pura micronizzata, ricca di sostanze bioattive come acido umico, fulvico, ematomelanico, minerali inorganici, lipidi, aminoacidi, enzimi, microelementi, fitonutrienti, antiossidanti e zolfo. 

TurBliss produce varie linee di prodotti per viso, corpo e capelli (sul sito dell'azienda trovate tutte le info).

I prodotti che ho utilizzato fanno parte delle linee viso/corpo:

- Maschera alla torba bioattiva per tutti i tipi di pelle (Bioactive Peat Mask for all skin types)
- Maschera alla torba bioattiva con oro 24K (Bioactive Peat Mask with 24K Gold)
- Acqua di torba illuminante con oro 24K (Illuminating Peat Water with 24K Gold)


MASCHERE ALLA TORBA BIOATTIVA (versione con e senza oro 24K)


Le due maschere contengono esclusivamente torba, con la sola aggiunta di oro nella versione gold 24K. Stando a quanto riportato sulla scheda del prodotto, l'oro dovrebbe avere una marcia in più come attivo anti-age, stimolando il metabolismo cellulare e mantenendo la pelle elastica e tonica.
In effetti polvere d'oro, di diamanti e simili, vanno molto di moda nei cosmetici anti-età raccontando effetti mirabolanti.. Da parte mia, resto sempre molto scettica e penso sia più un modo per impreziosire il prodotto e renderlo allettante.

Provando varie volte le maschere TurBliss in entrambe le versioni (la 'all skin' l'ho acquistata sul sito Lovelula; la 'oro 24K' mi è stata omaggiata dall'azienda dopo aver partecipato ad un contest) non ho notato particolari differenze, tranne che un po' di sbrilluccichio nella versione gold 24K...

La maschera è già pronta per l'uso, va semplicemente applicata sul viso (con le mani, ma meglio se aiutandosi con un pennello piatto) formando un strato non troppo sottile.

      

L'aspetto è proprio quello della torba, per dirla semplice.. tipo una pappetta di terriccio bagnato.
Ha un lieve odore di terra/fango, d'altronde non poteva profumare di violette... 
Si tiene in posa per 5/10 minuti (meno tempo per pelli più delicate) e non va mai mai mai (capito? MAI!!) fatta seccare del tutto! Se mentre avete la maschera sul viso notate che comincia a seccare, inumiditela subito (io spruzzo la mia adorata acqua termale).
 
  

Nessuna maschera in generale va fatta seccare, perché così facendo andrebbe a disseccare troppo la pelle, inficiando la resa del prodotto stesso. Se questa maschera di torba diventa troppo secca, lavarla via diventa molto difficile, rischiando di bistrattare troppo la pelle del viso.
In più, la torba dà il suo massimo proprio se lasciata umida (da quanto leggo, nei Paesi nordici viene utilizzata anche in sauna e bagno turco).
Una volta passato il tempo di posa, la maschera può essere eliminata con l'aiuto di un asciugamano umido o con una spugna, per rendere più semplice la rimozione di tutti i residui. 

Dopo la maschera la mia pelle appare fresca, pulita, luminosa, tonica e rivitalizzata. Non ho mai notato arrossamenti o reazioni particolari. A livello di idratazione, trovo sia molto più delicata rispetto alle classiche maschere a base di argilla, che solitamente mi lasciano sempre la sensazione di "pelle che tira". Con la torba ciò non accade e non sento la necessità di dover applicare subito una crema, mi basta una spruzzata di acqua termale o della stessa acqua di torba.

La maschera di torba quindi si rivela un buon trattamento riequilibrante e purificante, senza nel contempo divenire troppo aggressiva (se usata correttamente).
Essendo pronta all'uso, risulta molto pratica nell'applicazione, cosa fondamentale per me che non ho mai troppo tempo da dedicare alle cure del viso (a parte la routine quotidiana). Una pausa di un quarto d'ora circa e la pelle ringrazia!
Il prodotto è quindi promosso, ma personalmente ricomprerò solo la versione 'all skin' e non quella 'oro 24K', non avendo rilevato sostanziali differenze tra i due prodotti.

INCI
Maschera all skin types: Balneological Peat
Maschera 24K gold: Balneological Peat, 24K Gold

Prezzo: 
Maschera all skin types: confezione da 60 ml - 15 €; confezione da 180 ml - 25 €
Maschera 24K Gold: confezione da 180 ml - 49 €


ACQUA DI TORBA ILLUMINANTE CON ORO 24K


Anche per questo prodotto il numero di ingredienti è ridotto all'osso. Si tratta sostanzialmente di acqua di torba con aggiunta di mica e oro 24K. 
Come già scritto sopra, la presenza dell'oro a mio parere non porta chissà quale vantaggio in termini di resa del prodotto. Nel caso dell'acqua però, dato che va spruzzata su viso o corpo, lo sbrilluccichio è piacevole, ancor di più in questo periodo estivo e con un po' di abbronzatura.
I pigmenti minerali donano alla pelle un lieve effetto glow (tanto di moda quest'anno) senza risultare troppo appariscenti. Tranquille quindi, non rischiate di diventare simili ad una statuetta dorata del Premio Oscar..

Non contenendo oli, questo prodotto non unge e può essere applicato su viso, corpo, capelli e anche vestiti (io non ho provato, ma l'azienda consiglia di fare attenzione ai capi bianchi).
Sostanzialmente è un'acqua lenitiva, rinfrescante, rivitalizzante, tonificante e può essere utilizzata in qualsiasi momento della giornata, senza particolari limiti d'uso. 
Io la utilizzo come un normale tonico dopo la detersione del viso, o dopo il make-up per enfatizzare l'effetto glow dorato e illuminante anche sul décolleté.
Prima dell'uso va agitata per bene (soprattutto se volete beneficiare dell'effetto decorativo) in modo da mixare acqua e pigmenti, che altrimenti sono tutti depositati sul fondo.
In linea di massima quest'acqua di torba illuminante è promossa, peccato però per il prezzo un po' altino, trattandosi oltretutto di un prodotto di largo uso e quindi con durata ridotta in termini di tempo.

INCI
Peat water, Mica, Cl 77891, Cl 77491, 24K Gold

Prezzo: 100 ml - 49 €


Grazie per aver letto il post!

Alla prossima....

Angie ^_^



Biofficina Toscana - Linea Uomo - Crema Viso e Doccia Shampoo

Ciao a tutti!
Oggi vi parlo di due prodotti.. per conto terzi...
Trattandosi di prodotti (crema viso e doccia shampoo) della Linea Uomo di Biofficina Toscana, non ho avuto modo di provarli in prima persona, ma riporto le impressioni d'uso del fidanzato.
Teoricamente l'uomo in questione dovrebbe "recensire" anche altri due prodotti (olio e balsamo barba) di questa linea.. ma dato che per ora latita, vi parlo dei primi due prodotti da lui provati.. 


Doccia Shampoo - Note Legnose

Un detergente per tutto il corpo, capelli e barba, con delicati tensioattivi di origine vegetale. 
Contiene estratto bio di elicriso toscano con proprietà dermopurificanti, lenitive, protettive-rigeneranti ed emollienti per la pelle ed il cuoio capelluto, è indicato anche per capelli fragili o con forfora. La sua funzione viene completata dagli estratti di pino, ginko biloba, avena ed equiseto. Per una pratica azione detergente-rinfrescante che idrata e rivitalizza pelle, barba e capelli, lasciando un intenso aroma legnoso.

INCI: Aqua [Water], Ammonium lauryl sulfate, Cocamidopropyl betaine, Betaine, Myristyl lactate, Glycerin, Sodium cocoyl sarcosinate, Helichrysum italicum flower extract*, Ginkgo biloba leaf extract, Avena sativa (Oat) kernel extract*,Pinus pinaster bark/bud extract,Equisetum arvense leaf extract*, Benzyl alcohol, Parfum [Fragrance], Benzoic acid, Sodium benzoate, Dehydroacetic acid, Hexyl cinnamal, Tocopherol.
*da agricoltura biologica
Certificato ICEA - ECO BIO COSMESI
Confezione da 200 ml
Prezzo 8,70 €

Il fidanzato ha usato questo doccia shampoo quotidianamente per diverse settimane.
Ha apprezzato (devo dire anche io) molto la profumazione (da essenza certificata Icea) legnosa, intensa, calda e avvolgente; scelta perfetta per l'universo maschile ma apprezzata molto anche da noi donne.
Voto più che positivo per l'azione detergente sulla pelle. L'azione lavante è svolta egregiamente senza risultare aggressiva. La pelle risulta detersa, rinfrescata e idratata (considerando il non-uso di creme corpo questo è più che fondamentale). Il soggetto "uomo" in questione è piuttosto delicato, ma non ha avvertito reazioni particolari (che siano rossori o prurito).
Da rivedere invece la funzionalità di shampoo. Il soggetto "uomo" (con capello corto e che fa lo shampoo quotidianamente) non è stato particolarmente entusiasta perché il prodotto è risultato poco performante usato come shampoo. I capelli non risultano lavati perfettamente e restano un po' "a mazzetti". Con i capelli molto corti l'effetto estetico è minimo, ma nel contempo manca la sensazione di "capelli appena lavati". Probabilmente la funzionalità idratante va un po' ad inficiare l'azione lavante come shampoo, che non risulta sufficiente per una cute maschile solitamente un po' più grassa.

Nel complesso il prodotto ha superato il test di qualità, il soggetto "uomo" è soddisfatto e mi ha chiesto di continuare a procurargli doccia shampoo!


Crema Viso - Note Legnose

Una crema viso idratante ed emolliente pensata per la pelle dell’uomo. Contiene estratto bio di elicriso toscano con proprietà dermopurificanti, protettive e riparative. L’elicriso agisce con gli estratti bio lenitivi di passiflora, malva, calendula e con l’olio extravergine di oliva “Toscano IGP” bio dalle proprietà antiossidanti, emollienti e restitutive potenziate dalla presenza di squalano e vitamine. Una sinergia naturale per una crema ricca ma leggera che lascia sulla pelle un intenso aroma legnoso.

INCI: Aqua [Water], Dicaprylyl ether, Squalane, Sorbitan olivate, Cetearyl alcohol, Cetearyl glucoside, Butyrospermum parkii (Shea) butter, Myristyl myristate, Olea europaea (Olive) fruit oil*, Helichrysum italicum flower extract*, Passiflora incarnata flower extract*, Calendula officinalis flower extract*, Malva sylvestris (Mallow) flower/leaf extract*, Fructose, Glycine, Inositol, Niacinamide, Urea, Sodium lactate, Sodium PCA, Glycerin, Benzyl alcohol, Cetyl palmitate, Parfum [Fragrance], Sorbitan palmitate, Xanthan gum, Benzoic acid, Dehydroacetic acid, Lactic acid, Hexyl cinnamal, Sodium hydroxide, Lecithin, Tetrasodium glutamate diacetate, Citronellol, Hydroxycitronellal, Tocopherol, Sodium benzoate, Ascorbyl palmitate, Linalool, Limonene, Citric acid.
*da agricoltura biologica
Certificato ICEA - ECO BIO COSMESI
Confezione da 50 ml
Prezzo 15,30 €
Link sito azienda >>>

Questa crema viso ha la stessa profumazione legnosa del doccia schiuma; essendo una crema, la fragranza è un po' meno presente e più delicata, ma si avvertono ugualmente le intense note legnose.
Il prodotto è stato più che approvato dal fidanzato, sia per il profumo che per la resa.
Considerando che il soggetto "uomo" in questione utilizza la crema viso alquanto di rado, vederlo  usare una crema almeno 2-3 volte a settimana è già un miracolo!
La crema si assorbe molto velocemente dopo un rapido massaggio senza alcun effetto unto o eccessiva lucidità. La pelle appare morbida al tatto e visivamente più idratata e compatta. Il fidanzato la utilizza anche subito dopo la rasatura, per le sue funzionalità lenitive, emollienti e rigeneranti.
Sicuramente un valido prodotto per la routine viso maschile, pratico ma nel contempo ricco di sostante funzionali utili e studiate appositamente per la cura della pelle maschile.
Un prodotto perfetto per gli uomini che qualche volta "chiedono" e sono anche piuttosto esigenti!

Se siete alla ricerca di prodotti "da uomo" per fidanzati, mariti, fratelli, amici.. vi consiglio di guardare con attenzione gli articoli che compongono la  Linea Uomo di Biofficina Toscana.
I prodotti di cui vi ho parlato sono disponibili anche con profumazione "speziata", un bouquet di oli essenziali di spezie e piante aromatiche tra cui scorza di arancio dolce, limone, lavanda, geranio, bergamotto e gelsomino; un aroma pungente ed energico per una briosa sferzata di vitalità.

Aggiungo anche che la Linea Uomo di Biofficina Toscana (in precedenza composta solo dal gel barba e dalla crema antiossidante dopobarba) si completa con i due nuovi prodotti:

  • L’olio barba: una miscela di oli con funzioni lucidanti, ammorbidenti e rinforzanti per la barba, oltre che ristrutturanti cutanee. L’olio bio di girasole toscano si unisce ai preziosi oli di Jojoba e Avocado noti per le importanti proprietà tricologiche e stimolanti i processi di rigenerazione cutanea.
  • Il balsamo barba: stato pensato per ammorbidire e condizionare la barba. Con olio extravergine di oliva “Toscano IGP” bio dalle proprietà emollienti ed altri fattori ammorbidenti-idratanti come l’Urea, il Pantenolo ed il succo di Aloe. Contiene anche estratti biologici lenitivi di elicriso, malva ed achillea. Un trattamento specifico per la barba arricchito da un fresco aroma speziato o da un intenso aroma legnoso che si può applicare sulla barba bagnata e quindi risciacquare, ma anche senza risciacquo per un effetto più nutriente. 

Grazie per aver letto il post!

Alla prossima review..


Angie



Beauty Routine Viso - 2° parte - Sera

Ben trovati! 
In questa uggiosa giornata di inizio maggio, mi accingo a scrivere un nuovo post..
Continuo a parlarvi della mia beauty routine per il viso. Nel post precedente (click!) vi ho parlato della mia routine del mattino.. oggi quindi passiamo alla routine serale!


Come nel precedente post, un breve riepilogo prima di illustrare i vari step. 

Com'è la mia pelle?
Una tipologia tra le più comuni, la classica pelle mista con la zona T un po' lucida, qualche impurità che ogni tanto torna a far visita e "segni del tempo" da prevenire (ho pur sempre 35 anni...). 

Quali risultati voglio/vorrei ottenere?
Ovviamente cerco il massimo in fatto di idratazione e detersione. 
Una pelle idratata e ben detersa (si, ma senza aggredirla..) è l'unica base possibile per cercare eventuali miglioramenti successivi, come maggiore luminosità, uniformità, compattezza e prevenzione anti-age (rughe e macchie in primis).

Passiamo ora ai vari step della mia routine..
DI SERA
...
 

1° step - Struccare
Il primo fondamentale step della routine serale è lo "struccaggio" (suona maluccio si..). 
Potrete usare tutte le creme, i sieri e le maschere del mondo, ma se non procedete con attenzione ad eliminare i residui di make-up (prima di procedere con qualsiasi altro trattamento) non otterrete mai i risultati sperati. 
Io non sono mai stata una grande appassionata di make-up. Utilizzo raramente il fondotinta e il massimo che mi concedo quotidianamente è: un po' di cipria opacizzante, blush per evitare l'effetto cadavere, matita e gel fissante per le sopracciglia.
Così per amor di cronaca vi elenco i prodotti make-up che sto usando attualmente (ovvio ciprie e fondo non tutti insieme).
  • cipria trasparente "All about matt!" di Essence: non è sicuramente un brand bio, ma la cipria ha un buon INCI e mi opacizza il viso splendidamente!
  • cipria colorata Alverde: la mia base per il trucco veloce.. uniforma l'incarnato, donando un aspetto setoso.
  • cipria compatta Boho Cosmetics: per le mie esigenze, quasi paragonabile ad un fondotinta; una cipria con un'ottima coprenza.
  • fondotinta compatto Flat Perfection di Neve Cosmetics: ottimo prodotto, modulabile e con un effetto naturale; uniforma e copre le piccole imperfezioni senza evidenziare le zone del viso più grasse (come invece capita con fondi fluidi) e con pori più dilatati. Effetto "polveroso" molto limitato (da qui il mio abbandono dei fondi in polvere..). Unica pecca, fa apparire il colorito un po' spento, rendendo indispensabile anche un bel bronzer per ravvivare l'incarnato.
  • blush Alverde: adoro i blush di questo brand, soprattutto il color "flamingo"! Dona alle guance un aspetto rosato meraviglioso ma nel contempo non eccessivo, con anche una buona durata.
  • matita sopracciglia Benecos: credo non abbia bisogno di presentazioni; uno dei prodotti con il miglior rapporto qualità-prezzo per eccellenza. Ottima resa, ottima durata, colore perfetto!
  • gel fissante trasparente per sopracciglia Lavera/Alverde: da quando sto cercando di migliorare la forma delle mie sopracciglia (ringraziamenti vivissimi al servizio Brow Bar di Sephora) questo tipo di prodotto è diventato fondamentale per me; le sopracciglia restano lì in perfetta forma per tutto il giorno. I prodotti dei due brand (Lavera/Alverde) direi che si equivalgono e si possono usare anche come mascara trasparente per le ciglia. Bocciata invece la versione colorata del gel di Lavara: troppo chiara e con sbavature che vanno qua e la nei dintorni delle sopracciglia.. 
Terminata questa divagazione sul make-up.. torniamo alla fase "struccaggio".
Il mio alleato fedele è l'acqua micellare di Biofficina Toscana (ne ho parlato anche in questo post - click >>>). Strucca bene e velocemente, evitando eccessivi strofinamenti; posso usarla tranquillamente anche sugli occhi senza dover temere bruciore, irritazione, appannamento e quant'altro. Delicata anche sulla pelle, rimuove il make-up senza aggredirla e senza lasciare residui unticci. 

Per alcune la fase struccaggio/detersione termina qui.. ma per la mia pelle non è sufficiente, pena ritrovarmi con punti neri, pelle lucida, incarnato non omogeneo e spento... 


2° step - Detergere
Si passa quindi allo step successivo dedicato alla vera "detersione" del viso.
Di detergenti ne ho usati svariati, alcuni migliori, altri meno...
Il mio detergente serale del momento è la crema sapone della linea Sebo Lift di Domus Olea Toscana.
Questa crema sapone non è "un" detergente.. è "il" detergente per antonomasia! Se avete la pelle normale/mista/grassa dovete assolutamente provarlo almeno una volta nella vita!
Ha una consistenza cremosa (dimenticate i gel con una valanga di schiuma), si applica sul viso umido, si massaggia e si lascia agire un paio di minuti prima di risciacquare. Io la utilizzo assieme al mio adorato Clarisonic (altra meraviglia per un'accurata detersione del viso.. ma ne parlerò meglio in un altro post..) con testina Deep Pore o Radiance.
Dopo aver risciacquato, la pelle appare pulita, morbida, fresca e non secca o con effetto "pelle che tira - mi si stacca la faccia". Il viso è idratato, cosa fondamentale quando si parla di detersione di una pelle mista/grassa, perché più la si sgrassa più la pelle si mette sulla difensiva aumentando la produzione di sebo e diventando più lucida e quindi più propensa alla formazione di punti neri e brufoli (si, anche superati i 20 anni, i brufoli persistono...).
Con un utilizzo costante di questo detergente (nel mio caso sempre in combo con il Clarisonic) noterete un netto miglioramento della grana della pelle, che apparirà più liscia, compatta, luminosa e con una minore propensione all'insorgere di brufoli e impurità.

Se poi questi simpatici amici non vogliono proprio abbandonarvi (come accade per me in alcune fasi del mese) potete usare un altro prodotto della linea Sebo Lift di Domus Olea Toscana: il siero Anti-Imperfezioni.
Si tratta di un trattamento intensivo che va applicato non su tutto il viso, ma sul singolo brufolo.
Crea una sorta di pellicola che copre il bubboncino e lo fa seccare velocemente, senza risultare aggressivo per la pelle. Se il brufolo è ancora in fase di partenza, il siero evita che lo sciagurato cresca e vada ad infettare le zone limitrofe (limitando quindi la proliferazione batterica). Se il brufolo è già ampiamente visibile, lo fa maturare e seccare più velocemente evitando quindi le piccole odiose cicatrici. In più, con il suo effetto lenitivo e rinnovatore, anche le macchie post-brufolo sono meno evidenti e scompaiono più velocemente.
E niente.. questo è un prodotto che non può mancare nella vostra routine, una specie di supereroe che arriva in soccorso del vostro viso, proteggendola dai brufoli cattivi! 
** Nota: il siero anti-imperfezioni va applicato solo di sera e sulla pelle pulita; quindi niente tonico, creme o altro. Se usate il tonico, aspettate almeno un po' (io di solito mezz'ora o un'ora) prima di applicare il siero.


3° step - Tonificare
Dopo la detersione, passiamo alla tonificazione, step utile per rinfrescare, lenire, astringere (più o meno a seconda delle vostre necessità).
C'è chi snobba del tutto questo step, trovandolo poco utile.. A me invece piace molto applicare un tonico come passaggio conclusivo della detersione, per aumentare il sentore di freschezza, per avere un minimo ulteriore effetto astringente e non per ultimo per minimizzare i danni dell'acqua molto calcarea della mia zona.
Detesto i tonici che lasciano la pelle unticcia e appiccicosa e che fanno un pochino di schiuma (contengono tensioattivi.. e vanno meglio se usati come blandi struccanti) e prediligo dei semplici idrolati sia singolarmente che in mix sinergici.
Per citarne qualcuno: idrolato di rosa, fiori d'arancio, camomilla (rinfrescanti e lenitivi), lavanda, hamamelis (lenitivi e astringenti), salvia, rosmarino (prettamente astringenti).
Solitamente travaso l'idrolato in bottigliette con dispenser spray, in modo da spruzzarlo direttamente sul viso, evitando l'uso dei dischetti in cotone.

Se ne trovano in giro davvero tanti e di svariati brand (La Saponaria, Biofficina Toscana, Khadi, Biopark, Alchimia Natura, Antos.. giusto per citarne alcuni..). 
Occhio a non incappare in semplici acque profumate (come ad esempio l'acqua di rose ad uso alimentare in vendita nei negozi indiani) o in prodotti contenenti alcool (assolutamente da evitare come tonico viso).


4° step - Idratare/Nutrire
La mia routine viso serale solitamente termina qui, perché non è mia abitudine (e vedo che alla mia pelle va benissimo così) applicare prodotti idratanti/nutrienti per la notte. Preferisco lasciare la pelle libera di "lavorare" durante la notte, evitando quindi di appesantirla inutilmente. 
Se proprio avverto la necessità di qualcosa di idratante/nutriente, applico un siero (quelli di cui vi ho parlato nel post precedente) assieme ad una goccina d'olio (argan, enotera, oliva .. ciò che ho al momento).

Una menzione a parte la merita però un prodotto che ho usato durante l'inverno.
Si tratta di Luce Liquida, un prodotto della linea Bella Vera de L'Estetista Cinica.

E' una lozione, una via di mezzo tra tonico e siero (infatti l'ho usata sostituendo entrambi) dal fantastico potere illuminante (roba che "potere del Cristallo d'Argento vieni a me!" niente in confronto...).
Contiene una piccola quantità di acido salicilico che grazie a una azione progressiva affina la grana della pelle, riduce i pori dilatati, combatte e previene le impurità donando tantissima luce all'incarnato “spento”.
Ho scoperto un po' per caso questo prodotto.. Girovagando sul sito de L'Estetista Cinica, ho spulciato un po' i vari prodotti e questa "Luce Liquida" (mai nome fu più azzeccato) mi ha colpito particolarmente. 
Nella mia costante ricerca di prodotti per un incarnato luminoso e uniformato, questa lozione si è rilevata davvero un valido alleato. Con un utilizzo costante la pelle appare più bella, compatta e la grana più affinata. Temevo potesse risultare aggressivo, invece no, è molto delicato; non ho mai avvertito bruciore, pizzicore o arrossamenti dopo averlo applicato. 
Durante la stagione estiva (no, perché prima o poi arriva l'estate...) preferisco sospenderne l'uso (contiene pur sempre acido salicilico) ma in autunno tornerà in volata nella mia routine serale!


Bien.. direi che questo è tutto (sì sì, ho scritto giusto due paroline..).
In un prossimo post vi parlerò dei trattamenti extra della mia routine viso (scrub e maschere varie).
Per adesso vi saluto e spero che tutto 'sto papiro possa in qualche modo tornarvi utile!

A presto..
Grazie per aver letto il post..

Angie ^_^

ps: mi trovate anche su Instagram! click >>


Beauty Routine Viso - 1° parte - Mattina

Ciao a tutti!
Oggi vi parlo non di un singolo prodotto o di un unico brand, ma della mia beauty routine per la cura del viso.


Per approfondire l'argomento da un punto di vista più generale, capire cosa sono e a cosa servono i vari step, vi lascio il link di un post molto interessante scritto da PuraPelle sul sistema DETOCIN +.

DeToCIN + sta per:
De - detersione
To - tonificazione
C - contorno occhi
I - idratazione
N - nutrimento
+ trattamenti extra (esfoliazione, maschere, oli)

Ovvero gli step che dovrebbero far parte di una buona routine per la cura del viso.

Ed ecco qui la mia routine, partendo però da due domande fondamentali.

Com'è la mia pelle?
Una tipologia tra le più comuni, la classica pelle mista con la zona T un po' lucida, qualche impurità che ogni tanto torna a far visita e "segni del tempo" da prevenire (ho pur sempre 35 anni...).

Quali risultati voglio/vorrei ottenere?
Ovviamente cerco il massimo in fatto di idratazione e detersione.
Una pelle idratata e ben detersa (si, ma senza aggredirla..) è l'unica base possibile per cercare eventuali miglioramenti successivi, come maggiore luminosità, uniformità, compattezza e prevenzione anti-age (rughe e macchie in primis).

Passiamo ora ai vari step della mia routine..
AL MATTINO...

1° step - Detersione
Al mattino prediligo prodotti più delicati per la detersione del viso, perché alla fin fine devo solo rimuovere "la produzione notturna" (sebo, cellule morte et simili..) della mia pelle e proseguire poi con tutto quel che mi serve per affrontare la giornata (crema, make up e company).
Un prodotto che consente una buona detersione del viso in modo delicato e per affinità (cioè si utilizzano olio o sostanze simili al sebo e non tensioattivi). Lascia la pelle fresca e pulita, senza la sensazione di "pelle che tira" perché il manto idro-lipidico è preservato maggiormente che con i classici detergenti.
Da qualche tempo sto invece usando il gel detergente Fico e uva spina di Delidea.
Dovrebbe teoricamente essere un detergente pensato per pelli normali e secche (quindi più delicato e meno sgrassante) ma a me sembra solo il classico detergente gel che se mal dosato sgrassa pure un po' troppo. Certo non arriva ai "livelli super sgrassanti" di altri gel detergenti provati in passato (ad esempio quello di Viviverde o Naturaline) ma di "delicato" ha ben poco. Un buon profumo, ecco.. giusto quello.
Sto comunque continuando ad usarlo al mattino in quantità minime (è anche un po' difficile da dosare, perché il gel è molto compatto) mentre nel frattempo valuto con cosa sostituirlo. 
Potrei anche tornare alla crema detergente di Martina Gebhardt o ad altri detergenti provati in passato (ad esempio il mio adorato gel della Linea Bimbi di Biofficina Toscana) ma è anche interessante provare e valutare nuovi prodotti. In più andiamo incontro all'estate, quindi le esigenze un po' cambiano. Un altro gel? Una crema? Una mousse? Chissà.. 

2° step - Tonificazione
La mia tonificazione del mattino si riduce a semplice acqua termale spray. 
Con questo prodotto riduco i 'danni' causati dall'acqua corrente troppo calcarea. Mi aiuta a lenire, rinfrescare, decongestionare e disarrossare il viso (anche per lo sfregamento del viso con l'asciugamano... son delicata io..). 
L'acqua termale è un prodotto che mi accompagna ormai da anni. Utilissimo non solo al mattino, ma anche per rinfrescare il viso durante il giorno. Il top che non può mai mancare d'estate!
Ho provato l'acqua termale di vari brand: Evian, Avéne e Jonzac.
L'acqua termale Evian è la più economica ma non regge il confronto con le altre due.
La vaporizzazione non è eccelsa, quindi le goccioline che arrivano sul viso lo bagnano troppo ed evaporando lasciano un po' la sensazione di pelle che tira (e quindi bye bye tonificazione). L'acqua poi mi sembra normale acqua in bottiglia e non acqua termale, ovvero più ricca di sali minerali e con un sapore un po' più salmastro.
Trovo quindi sia adatta solo per rinfrescare il viso durante le assolate giornate estive, comoda anche con il formato travel size.
Le acque termali Avéne e Jonzac invece se la giocano alla grande entrambe. Ottima nebulizzazione, migliore qualità dell'acqua e quindi un effettivo potere lenitivo e tonificante.
Formato vendita maxi da 300 ml che vi farà sembrare il prodotto eterno (un flacone mi dura circa un anno, pur con un utilizzo quotidiano). Avéne ha anche un flacone da 150 ml ed uno mini da 50 ml, ottimo da riporre in borsa. Anche il prezzo è simile (circa 9 €), ma l'acqua Avéne si trova spesso in offerta in farmacia e parafarmacia (es. confezione da 150 ml con la mini da 50 ml in omaggio).
Punto in favore di Jonzac: la maggior presenza di elementi sulfurei nell'acqua che la rendono lievemente astringente. Ma alla fin fine parliamo di sottigliezze...

3° step - Contorno occhi
Il contorno occhi può sembrare un'inezia (per la serie.. "ma si chissene.. metto un po' di crema anche lì e via..") ma in realtà è fondamentale se si vuole preservare e proteggere questa piccola ma delicata parte del viso. 
Fortunatamente il mio contorno occhi non ha particolari inestetismi e/o problematiche da combattere, necessità più che altro di una buona idratazione e di qualche attenzione in più in caso di gonfiore dovuto a stanchezza, stress, ormoni, allergie o altro. 
Prediligo sicuramente prodotti leggeri e non troppo grassi, altrimenti ottengo l'effetto opposto: contorno che tende a gonfiarsi, maggiore lacrimazione e alla lunga anche la comparsa di piccoli grani di miglio.
Ammetto di non usare da molto tempo e con costanza il contorno occhi, e vista la durata eterna di questo tipo di prodotti (pur essendo di solito in piccole confezioni da 15-20 ml) e aggiungendo anche che detesto avere più di una confezione aperta in contemporanea, non ho avuto modo di provarne poi molti..
In passato ho usato il contorno occhi Antos (bocciato bocciato.. nessun effetto idratante e/o di riduzione del gonfiore, praticamente acqua fresca...), Alverde (nello specifico quello alle bacche di goji; troppo grasso per me, tendeva a farmi lacrimare con conseguente gonfiore) e Fitocose all'hamamelis (valido per i gonfiori, ma un po' scarso per idratazione) che non ricomprerei.. 
Due prodotti invece per me ottimi sono:
- il contorno occhi di Biofficina Toscana (emulsione leggera con buon effetto idratante, sensazione di freschezza e valido aiuto in caso di lieve gonfiore) 
Quest'ultimo ha sicuramente una marcia in più, soprattutto per contrastare le piccole rughe del contorno occhi ed avere un buon effetto tensore.
Costicchia un po' (circa 35 €) ma sicuramente vale ogni centesimo. Viste però le esigenze per il momento esigue del mio contorno occhi, non l'ho comprato di mia sponte. Ho avuto modo di provarlo perché era uno dei prodotti presenti in una box acquistata sul sito "Una donna vagabonda".
Al momento invece le mie esigenze sono pienamente soddisfatte dal contorno occhi di Biofficina Toscana, più a buon mercato, ma ugualmente valido. Contorno occhi idratato, nessuna pesantezza o sensazione di gonfiore e nessun effetto collaterale spiacevole (rossore, bruciore ecc..). 
Un mio cruccio, per un eventuale prossimo acquisto, è quello di provare un contorno occhi roll-on che potrebbe risultare di più pratica e veloce applicazione.

4° step - Idratazione
L'idratazione è il non plus ultra della cura del viso, seconda sola alla detersione. Spesso anche un po' "la bestia nera" della routine perché è davvero difficile trovare un prodotto che dia il giusto apporto di idratazione, che non appesantisca troppo la pelle (pena l'insorgere di impurità), che sia di aiuto per la prevenzione di rughe e affini, che doni luminosità al viso.. insomma "per i miracoli ci stiamo attrezzando".. 
Siccome trovare tutto in un solo prodotto è più unico che raro, io prediligo da tempo la combo siero + crema. Imprescindibili entrambi durante tutto l'anno, tranne che per i mesi estivi, quando qualsiasi crema mi da una sgradevole sensazione di oppressione (e utilizzo quindi perlopiù solo il siero).

Per chi non lo sapesse, il siero altro non è che una soluzione acquosa ricca di sostanze funzionali di vario genere (purificanti, antiossidanti, liftanti, illuminanti, schiarenti) a seconda delle proprie esigenze. Una sorta di fluido concentrato super attivo.
Per molto tempo (praticamente da quando sono comparsi sul mercato) ho usato i sieri di Biofficina Toscana: il riequilibrante e l'antiossidante. Entrambi splendidi prodotti ricchi di sostanze funzionali.
Il siero riequilibrante è davvero ottimo da usare in estate (anche da solo); lenitivo, diminuisce gli arrossamenti e dona un aspetto fresco al viso.
Il siero antiossidante è molto versatile ed un valido alleato contro i segni del tempo; ricco di acido ialuronico, con
uviox-oleox, bisabololo e vari altri estratti utili per le pelli più spente.
Ho adorato questi sieri e li ho da sempre utilizzati quotidianamente.
Da un mesetto circa però (lo ammetto) li ho traditi per usare anche qualcosa di nuovo...
Al momento quindi sto provando un nuovo prodotto: il siero con acido ialuronico e vitamina C di Poppy Austin (un brand di cosmesi biologica made in USA in vendita su Amazon).
E' un siero ricco di acido ialuronico, vitamina C ed altre sostanze antiossidanti. Per il momento mi sta piacendo molto, vedo che la mia pelle risponde bene e appare più luminosa. Mi interessava molto trovare un prodotto che contenesse tra le altre cose anche la vitamina C, per preparare la pelle alla maggiore esposizione al sole del periodo estivo. Vedrò col tempo se il siero di Poppy Austin mi conquisterà al 100% o se cercherò altro..

La crema viso che invece mi ha già conquistato da un po' (la utilizzo da settembre e sono già alla 2° confezione) è la crema Purificante Opacizzante della linea "Pure" di Jonzac.
E' una crema leggera, adatta alle pelli miste e grasse; idrata senza risultate pesante, aiuta ad opacizzare le zone più grasse, ma nel contempo risulta lenitiva anche per le zone più delicate.
Trovo sia un ottimo prodotto, con anche un buon rapporto qualità-prezzo. Certo non è ricca di sostanze funzionali, ma svolge egregiamente il suo lavoro di "idratante" abbinata a sieri più ricchi e pregiati.
Da adesso in avanti, con l'incalzare della bella stagione, vedrò se questo amore con la mia pelle continuerà, se dovrò sospenderla del tutto (come ho sempre fatto con le creme in passato) o se dovrò usarla solo sulle zone più bisognose di idratazione.

E qui termina la mia routine viso del mattino..
Nel prossimo post (clicca qui >>>) vi parlerò di come proseguo di sera con la cura del viso (struccante, detergente, Clarisonic) e di alcuni trattamenti extra che effettuo settimanalmente.. 

Grazie per aver letto il post..

Alla prossima...


Angie ^_^