Beauty Routine Viso - 2° parte - Sera

lunedì 8 maggio 2017 1 Comments A+ a-

Ben trovati! 
In questa uggiosa giornata di inizio maggio, mi accingo a scrivere un nuovo post..
Continuo a parlarvi della mia beauty routine per il viso. Nel post precedente (click!) vi ho parlato della mia routine del mattino.. oggi quindi passiamo alla routine serale!


Come nel precedente post, un breve riepilogo prima di illustrare i vari step. 

Com'è la mia pelle?
Una tipologia tra le più comuni, la classica pelle mista con la zona T un po' lucida, qualche impurità che ogni tanto torna a far visita e "segni del tempo" da prevenire (ho pur sempre 35 anni...). 

Quali risultati voglio/vorrei ottenere?
Ovviamente cerco il massimo in fatto di idratazione e detersione. 
Una pelle idratata e ben detersa (si, ma senza aggredirla..) è l'unica base possibile per cercare eventuali miglioramenti successivi, come maggiore luminosità, uniformità, compattezza e prevenzione anti-age (rughe e macchie in primis).

Passiamo ora ai vari step della mia routine..
DI SERA
...
 

1° step - Struccare
Il primo fondamentale step della routine serale è lo "struccaggio" (suona maluccio si..). 
Potrete usare tutte le creme, i sieri e le maschere del mondo, ma se non procedete con attenzione ad eliminare i residui di make-up (prima di procedere con qualsiasi altro trattamento) non otterrete mai i risultati sperati. 
Io non sono mai stata una grande appassionata di make-up. Utilizzo raramente il fondotinta e il massimo che mi concedo quotidianamente è: un po' di cipria opacizzante, blush per evitare l'effetto cadavere, matita e gel fissante per le sopracciglia.
Così per amor di cronaca vi elenco i prodotti make-up che sto usando attualmente (ovvio ciprie e fondo non tutti insieme).
  • cipria trasparente "All about matt!" di Essence: non è sicuramente un brand bio, ma la cipria ha un buon INCI e mi opacizza il viso splendidamente!
  • cipria colorata Alverde: la mia base per il trucco veloce.. uniforma l'incarnato, donando un aspetto setoso.
  • cipria compatta Boho Cosmetics: per le mie esigenze, quasi paragonabile ad un fondotinta; una cipria con un'ottima coprenza.
  • fondotinta compatto Flat Perfection di Neve Cosmetics: ottimo prodotto, modulabile e con un effetto naturale; uniforma e copre le piccole imperfezioni senza evidenziare le zone del viso più grasse (come invece capita con fondi fluidi) e con pori più dilatati. Effetto "polveroso" molto limitato (da qui il mio abbandono dei fondi in polvere..). Unica pecca, fa apparire il colorito un po' spento, rendendo indispensabile anche un bel bronzer per ravvivare l'incarnato.
  • blush Alverde: adoro i blush di questo brand, soprattutto il color "flamingo"! Dona alle guance un aspetto rosato meraviglioso ma nel contempo non eccessivo, con anche una buona durata.
  • matita sopracciglia Benecos: credo non abbia bisogno di presentazioni; uno dei prodotti con il miglior rapporto qualità-prezzo per eccellenza. Ottima resa, ottima durata, colore perfetto!
  • gel fissante trasparente per sopracciglia Lavera/Alverde: da quando sto cercando di migliorare la forma delle mie sopracciglia (ringraziamenti vivissimi al servizio Brow Bar di Sephora) questo tipo di prodotto è diventato fondamentale per me; le sopracciglia restano lì in perfetta forma per tutto il giorno. I prodotti dei due brand (Lavera/Alverde) direi che si equivalgono e si possono usare anche come mascara trasparente per le ciglia. Bocciata invece la versione colorata del gel di Lavara: troppo chiara e con sbavature che vanno qua e la nei dintorni delle sopracciglia.. 
Terminata questa divagazione sul make-up.. torniamo alla fase "struccaggio".
Il mio alleato fedele è l'acqua micellare di Biofficina Toscana (ne ho parlato anche in questo post - click >>>). Strucca bene e velocemente, evitando eccessivi strofinamenti; posso usarla tranquillamente anche sugli occhi senza dover temere bruciore, irritazione, appannamento e quant'altro. Delicata anche sulla pelle, rimuove il make-up senza aggredirla e senza lasciare residui unticci. 

Per alcune la fase struccaggio/detersione termina qui.. ma per la mia pelle non è sufficiente, pena ritrovarmi con punti neri, pelle lucida, incarnato non omogeneo e spento... 


2° step - Detergere
Si passa quindi allo step successivo dedicato alla vera "detersione" del viso.
Di detergenti ne ho usati svariati, alcuni migliori, altri meno...
Il mio detergente serale del momento è la crema sapone della linea Sebo Lift di Domus Olea Toscana.
Questa crema sapone non è "un" detergente.. è "il" detergente per antonomasia! Se avete la pelle normale/mista/grassa dovete assolutamente provarlo almeno una volta nella vita!
Ha una consistenza cremosa (dimenticate i gel con una valanga di schiuma), si applica sul viso umido, si massaggia e si lascia agire un paio di minuti prima di risciacquare. Io la utilizzo assieme al mio adorato Clarisonic (altra meraviglia per un'accurata detersione del viso.. ma ne parlerò meglio in un altro post..) con testina Deep Pore o Radiance.
Dopo aver risciacquato, la pelle appare pulita, morbida, fresca e non secca o con effetto "pelle che tira - mi si stacca la faccia". Il viso è idratato, cosa fondamentale quando si parla di detersione di una pelle mista/grassa, perché più la si sgrassa più la pelle si mette sulla difensiva aumentando la produzione di sebo e diventando più lucida e quindi più propensa alla formazione di punti neri e brufoli (si, anche superati i 20 anni, i brufoli persistono...).
Con un utilizzo costante di questo detergente (nel mio caso sempre in combo con il Clarisonic) noterete un netto miglioramento della grana della pelle, che apparirà più liscia, compatta, luminosa e con una minore propensione all'insorgere di brufoli e impurità.

Se poi questi simpatici amici non vogliono proprio abbandonarvi (come accade per me in alcune fasi del mese) potete usare un altro prodotto della linea Sebo Lift di Domus Olea Toscana: il siero Anti-Imperfezioni.
Si tratta di un trattamento intensivo che va applicato non su tutto il viso, ma sul singolo brufolo.
Crea una sorta di pellicola che copre il bubboncino e lo fa seccare velocemente, senza risultare aggressivo per la pelle. Se il brufolo è ancora in fase di partenza, il siero evita che lo sciagurato cresca e vada ad infettare le zone limitrofe (limitando quindi la proliferazione batterica). Se il brufolo è già ampiamente visibile, lo fa maturare e seccare più velocemente evitando quindi le piccole odiose cicatrici. In più, con il suo effetto lenitivo e rinnovatore, anche le macchie post-brufolo sono meno evidenti e scompaiono più velocemente.
E niente.. questo è un prodotto che non può mancare nella vostra routine, una specie di supereroe che arriva in soccorso del vostro viso, proteggendola dai brufoli cattivi! 
** Nota: il siero anti-imperfezioni va applicato solo di sera e sulla pelle pulita; quindi niente tonico, creme o altro. Se usate il tonico, aspettate almeno un po' (io di solito mezz'ora o un'ora) prima di applicare il siero.


3° step - Tonificare
Dopo la detersione, passiamo alla tonificazione, step utile per rinfrescare, lenire, astringere (più o meno a seconda delle vostre necessità).
C'è chi snobba del tutto questo step, trovandolo poco utile.. A me invece piace molto applicare un tonico come passaggio conclusivo della detersione, per aumentare il sentore di freschezza, per avere un minimo ulteriore effetto astringente e non per ultimo per minimizzare i danni dell'acqua molto calcarea della mia zona.
Detesto i tonici che lasciano la pelle unticcia e appiccicosa e che fanno un pochino di schiuma (contengono tensioattivi.. e vanno meglio se usati come blandi struccanti) e prediligo dei semplici idrolati sia singolarmente che in mix sinergici.
Per citarne qualcuno: idrolato di rosa, fiori d'arancio, camomilla (rinfrescanti e lenitivi), lavanda, hamamelis (lenitivi e astringenti), salvia, rosmarino (prettamente astringenti).
Solitamente travaso l'idrolato in bottigliette con dispenser spray, in modo da spruzzarlo direttamente sul viso, evitando l'uso dei dischetti in cotone.

Se ne trovano in giro davvero tanti e di svariati brand (La Saponaria, Biofficina Toscana, Khadi, Biopark, Alchimia Natura, Antos.. giusto per citarne alcuni..). 
Occhio a non incappare in semplici acque profumate (come ad esempio l'acqua di rose ad uso alimentare in vendita nei negozi indiani) o in prodotti contenenti alcool (assolutamente da evitare come tonico viso).


4° step - Idratare/Nutrire
La mia routine viso serale solitamente termina qui, perché non è mia abitudine (e vedo che alla mia pelle va benissimo così) applicare prodotti idratanti/nutrienti per la notte. Preferisco lasciare la pelle libera di "lavorare" durante la notte, evitando quindi di appesantirla inutilmente. 
Se proprio avverto la necessità di qualcosa di idratante/nutriente, applico un siero (quelli di cui vi ho parlato nel post precedente) assieme ad una goccina d'olio (argan, enotera, oliva .. ciò che ho al momento).

Una menzione a parte la merita però un prodotto che ho usato durante l'inverno.
Si tratta di Luce Liquida, un prodotto della linea Bella Vera de L'Estetista Cinica.

E' una lozione, una via di mezzo tra tonico e siero (infatti l'ho usata sostituendo entrambi) dal fantastico potere illuminante (roba che "potere del Cristallo d'Argento vieni a me!" niente in confronto...).
Contiene una piccola quantità di acido salicilico che grazie a una azione progressiva affina la grana della pelle, riduce i pori dilatati, combatte e previene le impurità donando tantissima luce all'incarnato “spento”.
Ho scoperto un po' per caso questo prodotto.. Girovagando sul sito de L'Estetista Cinica, ho spulciato un po' i vari prodotti e questa "Luce Liquida" (mai nome fu più azzeccato) mi ha colpito particolarmente. 
Nella mia costante ricerca di prodotti per un incarnato luminoso e uniformato, questa lozione si è rilevata davvero un valido alleato. Con un utilizzo costante la pelle appare più bella, compatta e la grana più affinata. Temevo potesse risultare aggressivo, invece no, è molto delicato; non ho mai avvertito bruciore, pizzicore o arrossamenti dopo averlo applicato. 
Durante la stagione estiva (no, perché prima o poi arriva l'estate...) preferisco sospenderne l'uso (contiene pur sempre acido salicilico) ma in autunno tornerà in volata nella mia routine serale!


Bien.. direi che questo è tutto (sì sì, ho scritto giusto due paroline..).
In un prossimo post vi parlerò dei trattamenti extra della mia routine viso (scrub e maschere varie).
Per adesso vi saluto e spero che tutto 'sto papiro possa in qualche modo tornarvi utile!

A presto..
Grazie per aver letto il post..

Angie ^_^

ps: mi trovate anche su Instagram! click >>

1 commenti:

Write commenti
17 maggio 2017 11:10 delete

Le nostre routine sono molto simili però a me l'acqua micellare per gli occhi non basta. Devo utilizzare qualcosa con una quota oleosa altrimenti il trucco non va mai via...

Reply
avatar

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...