Polveri cosmetiche di erbe ayurvediche - parte 2

sabato 30 novembre 2013 2 Comments A+ a-

Ciao a tutti!
Oggi continuo a parlarvi delle polveri di erbe e piante ayurvediche.


Specifico che alcune di quelle elencate in questo post non le ho mai usate.
Tutte le altre, sia di questo che del post precedente, le ho provate personalmente.

Per ognuna indico:
- il nome botanico (che ritroverete negli INCI dei prodotti in vendita)
- gli eventuali nomi alternativi con cui è nota
- proprietà e utilizzi

Multani
(Solum Fullonum) [Multani Mati, Multani Matti, Fuller’s Earth]
E' l'argilla indiana utilizzata per la pulizia della pelle.
Pulisce a fondo liberando i pori da sporco e sebo in eccesso, lasciando la pelle morbida, liscia e più luminosa.
Si può applicare sul viso e sul corpo in generale.

Tulsi
(Ocimìnum santum) [basilico santo, Holy Basil]
Ha proprietà antisettiche, antiacne, antimicotiche. Efficace nella rimozione di macchie, acne, e per pulire lo sporco in profondità.
E' idratante ed opacizzante (ottimo quindi per le pelli tendenti al grasso, anche per preparare la pelle al trucco).
Utile per svariati tipi di problematiche della pelle: eruzioni cutanee, eczema, piccole ferite, prurito, irritazioni del cuoio capelluto, infezioni.
Si può utilizzare anche su qualsiasi tipo di capelli (dai più spenti e rovinati, a quelli più grassi): pulisce eliminando le impurità; contrasta la forfora e lenisce il cuoio capelluto. Ottima sinergia con Ghassoul o Brahami.

Lemon 
(Citrus limon (L.) Burm.) [Lemon Peel Powder]
Buccia di limone in polvere, con proprietà astringenti e seboregolatrici.
Utilizzata sul viso, lascia la pelle fresca, pulita, sana e luminosa.

Può essere utilizzata anche sui capelli in un impacco, contribuendo a mantenerli sani, lucidi, facili da pettinare.

Orange
(Citrus Aurantium) [Orange Peel Powder]
Buccia d'arancia in polvere. Astringente e seboregolatore.
Dona luminosità alla pelle del viso, lasciandola liscia, setosa e con pori meno evidenti. 
Aiuta ad eliminare acne, brufoli e macchie della pelle.
Una volta applicata come maschera viso, il composto va massaggiato per facilitare l'assorbimento dei principi attivi e per intensificare l'effetto lavante.
Può essere utilizzata anche sui capelli in un impacco, contribuendo a mantenerli sani, lucidi, facili da pettinare.

Rose
(Rosa alba, Rosa damascena)
Polvere di petali di Rosa.
Grazie alle sue numerose proprietà e al suo delicato e sensuale profumo, è un ingrediente fondamentale in molti prodotti per la cura della pelle, dei capelli e nei profumi. 
I petali di rosa contengono vitamina C, carotene, vitamine del gruppo B e vitamina K che è essenziale per la emopoiesi (processo di produzione delle cellule del sangue).
E' lenitiva, rinfrescante, antirughe, illuminante, nutriente; efficace per la cura di infezioni e irritazioni.
Adatta a tutti i tipi di pelle, da quella particolarmente sensibile alla pelle matura.
Può essere utilizzata come maschera assieme ad altre polveri di erbe e piante (ad esempio unita all'Amla per tonificare e illuminare la pelle; con Multani per pulire e rinfrescare; con Neem per pelli grasse) o argille (Ghassoul) per dar vita a trattamenti benefici per una pelle tonica e luminosa.
Durante un bagno rilassante, si può aggiungere per ottenere una pelle fresca e luminosa.
Può essere utilizzata anche sui capelli in un impacco, contribuendo a mantenerli facili da pettinare, sani e lucidi.

Sidr
(Ziziphus spina christi)
Si tratta di foglie polverizzate e si usa per lavare i capelli. Questa pianta lascia i capelli puliti, lucidi, sani e ben condizionati.
Non rilascia alcun tipo di colorazione.
Ottimo per chi ha capelli sottili, senza volume e vorrebbe più spessore e consistenza; anche per chi è in cerca di protezione da acqua, sole e polvere.
Può, per sommi capi, essere considerato un sostituto della cassia (henné neutro).
Utile per chi ha capelli chiari e vorrebbe il condizionamento, lo spessore e la protezione data dall'henné, ma senza alcun cambiamento di colore.

Erbe da me NON UTILIZZATE:

Sandalo
(Santalum album) [Chandan]
Ha proprietà antirughe, purificanti, antiacne, astringenti, antimicrobici, illuminanti e schiarenti.
Lenisce e protegge la pelle, riduce i pori dilatati e le imperfezioni, libera i pori ostruiti, aiuta a ridurre le piccole rughe e le macchie della pelle, combatte efficacemente le smagliature, elimina il prurito, mantiene la pelle fresca. Può alleviare i sintomi di eczema e psoriasi. Ottima l'associazione con Multani mitti, Curcuma, Amla, Robbia e Nagarmotha.
Per chi suda in modo eccessivo, la si può utilizzare mescolata ad acqua di rose, applicandola sulle zone soggette ad intensa traspirazione.
Utilizzata sui capelli, ravviva i riflessi rossi e castani.
Riporto una modalità d'utilizzo: mettete due cucchiai di polvere di sandalo in un litro d’acqua e mezzo bicchiere di aceto di mele. Portate ad ebollizione il liquido per un quarto d’ora, filtrate e sciacquate la chioma ripetutamente. Lasciate asciugare i capelli all’aria e ripetete l’operazione almeno due volte alla settimana.

Harde
(Terminalia chebula powder) [Haritaki]
Aiuta a risolvere svariati problemi della pelle e del cuoio capelluto (eczema, infiammazioni, scottature, prurito, forfora, orticaria) con azione calmante e disinfiammante.
Protegge le piccole ferite dalle infezioni ed è utilissima nel trattamento dell'acne cronica.
Utilizzata come maschera (applicare max per 5 minuti circa; poi massaggiare e risciacquare) donerà al viso un aspetto più pulito, luminoso e salutare.

Lodhar 
(Symplocos racemosa)
E' considerato un potente guaritore delle malattie della pelle.
Risulta utile per curare infezioni lievi, irritazioni e aiuta ad eliminare i brufoli.
Attenzione: evitare il contatto con gli occhi e la bocca.

Lotus sacro
(Nelumbo nucifera seed powder)
Ha proprietà astringente, aiuta a rendere la pelle liscia e luminosa.
E' indicato per tutti i tipi di pelle, in particolare per quelle spente, secche e sensibili.
Può essere utilizzato come maschera viso, macerato acquoso o oleoso (oleolito) da inserire in preparati vari (ad esempio il macerato oleoso può essere utilizzato in un olio post doccia).
Ottimo anche aggiunto nell'acqua per un bagno rilassante.

Ashwagandha
(Withania somnifera root powder) [Withania somnifera, ginseng indiano, ciliegia d'inverno, uva spina velenosa]
Ha proprietà antiossidanti che la rendono ideale per le cure anti-invecchiamento. 
Ottime proprietà rigeneranti per favorire la guarigione dei tessuti in caso di ferite, lesioni o pelle danneggiata.
Indicata per pelli mature, pelle danneggiata, irritata; in caso di ferite, lesioni, eruzioni cutanee.
Per un'azione anti-aging, può essere utilizzata in sinergia con oli vegetali di rosa canina, crusca di riso, olivello spinoso; oli essenziali di Rose, Cistus e Legno di Ho.
Per la guarigione di ferite, lesioni: assieme a Tepezcohuite in polvere, argilla verde, Centella, oli essenziali Elicriso, Lavanda , Mirra, olio vegetale di Rosa canina, oleolito di Calendula.
Può essere utilizzato come maschera rigenerante, macerato acquoso o oleoso (oleolito) da inserire in preparati vari (ad esempio il macerato oleoso può essere utilizzato in un olio energizzante, rigenerante, sensuale).


Come preparare una maschera viso con le polveri?
Una volta scelte la polvere da utilizzare o il mix di polveri, queste vanno utilizzate sul viso come maschera.
Si crea una cremina morbida unendo la polvere ad acqua, acqua di rose (o altri idrolati/acque profumate in base al proprio gusto e alle proprie necessità) o anche latte in caso di pelle secca. A piacere si più aggiungere anche un po' miele o di olio come argan o jojoba. 
Lasciare in posa la maschera per 15-20 minuti, ma evitate che si secchi (nel caso inumidite un po' il viso durante la posa). 
Rimuovere poi accuratamente con acqua fresca/tiepida.
Completare il trattamento del viso tamponando la pelle con acqua di Rose per poi applicare una crema idratante o qualche goccia di olio vegetale (es. jojoba, argan, avocado, albicocca...).


E per oggi direi che è tutto!
Spero che questo post risulti chiaro e utile per tutti!


Alla prossima..
Ciao, ciao!

link 1° parte >>>

2 commenti

Write commenti
13 gennaio 2015 09:03 delete

Ciao non ho ben chiaro se alle polveri lavanti possono essere aggiunte polveri trattanti a mo' di shampo o se con quelle trattanti si possono solo fare impacchi o maschere e poi è comunque necessario fare uno shampo dopo

Reply
avatar
Angie
AUTHOR
1 febbraio 2015 16:59 delete

puoi sempre fare come preferisci, ma considerando che le polveri lavanti (ad esempio la reetha) si tengon su solo per pochi minuti, si perde un po' la valenza dell'impacco..

Reply
avatar

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...